parapendio toscana
  >> Home
  >> Volare in parapendio
  >> Volare in tandem
  >> Corso di parapendio
  >> Corso di volo in tandem
  >> Attrezzatura
  >> Abbigliamento
  >> Usato
  >> Paratrekking
  >> Paramotore
  >> Siti di volo
  >> Meteo
  >> Links
  >> Uomini volanti
  >> Piloti Ozone
  >> Foto
  >> Video

 




Parapendio toscana

L'esperienza come supporter di Leone Pascale Antonio all'edizione Red Bull X-Alps 2007 ha radicalmente cambiato il mio modo di vedere il volo in parapendio.
Mettersi la sacca in spalla e raggiungere un posto di decollo solo con la forza delle proprie gambe è una soddisfazione unica e da ancor più la possibilita di godersi la montagna in ogni suo aspetto.
Risalire un irto pendio a piedi con il parapendio in spalla da la possibilità di conoscere ancora meglio il luogo sopra cui si volerà, l'osservazione del cielo e dell'evoluzione della giornata durante la risalita ci da la possibilità di fare valutazioni e notare particolari impossibili da vedere nelle normali circostanze in cui un pilota normalmente va a volare.

La soddisfazione di guadagnarsi la montagna con l'ausilio delle sola nostra forza fisica e della nostra volontà e poi di deccollare dal posto ritenuto più giusto è qualcosa di fantastico e ci riporta ai primordi di questo sport diventato oggi a mio avviso troppo macchinoso sotto certi aspetti.
Sella Leggera, vela leggera... materiale ridotto al minimo per risalire in velocità e con facilità ma che sarà sfruttato al massimo durante il volo per termicare al meglio e volare sopra cime altrimenti difficilmente raggiungibili, questo è il Paratrekking, il pilota in lotta con la montagna per guadagnarsi il decollo e poi via in volo con il massimo della motivazione.

Si comincia così a fare a meno di molte cose portate in volo in circostanza normali, sellette speciali ridotte al minimo ma per questo non meno sicure, vele moderne con gli ultimi ritrovati nei tessuti ultra leggeri e un caschetto , il tutto in un piccolo zaino da alpinismo, basta non ci occorre nientaltro perchè per volare bene un bravo pilota non ha bisogno d'altro:

VELA + SELLETTA + CERVELLO

niente computer, niente motore, niente zavorre, è un RITORNO ALLE RADICI !!!

Gli interessati ad addentrarsi in questo affascinante lato del parapendio possono contattarmi al numero : 328-8686407 Roberto

Roberto Maggi
Istruttore VDS
Aeroclub d’Italia

 

Sotto: Stefano Funk (Monte Sumbra - Apuane)

Photo

ROBERTO MAGGI Istruttore nazionale VDS AeCI - Cell.+39 328 8686407 - E-Mail info@parapendioversilia.it